Home > Simbolo di poseidone

Simbolo di poseidone

Simbolo di poseidone

Saturno, padre degli dei, assegnerà allora il Cielo a Giove, il sottosuolo ad Ade ed i mari a Nettuno. Come il suo regno acquatico la sua influenza non ha confini né contorni precisi. La sua corte leggendaria è composta da naiadi, fauni, tritoni, mostri marini, fatiscenze delle psiche in attesa di emergere in forme e generi definiti. Spalancati i confini del corpo si apre un abisso senza limiti che si estende in infinite direzioni: Ma come entrare in questo mondo avvolgente, straordinariamente potente, immenso e creativo senza esserne irrimediabilmente attratti, fagocitati o travolti?

Sicuramente occorrerà conoscere il linguaggio della psiche che, come abbiamo già menzionato, è soprattutto un linguaggio silenzioso in cui le immagini, il sogno, le visioni e dunque gli stati della coscienza giocano un ruolo fondamentale. Agli stati di coscienza che vanno dal sonno profondo alla veglia corrispondono altrettante percezioni diverse del mondo e delle cose. Diversi stadi di coscienza corrispondo ad altrettante dimensioni in cui il tempo, lo spazio, la materia hanno entità diverse: Ogni giorno quando ci addormentiamo e cadiamo in sonno profondo per poi risvegliarci il mattino dopo percorriamo i sentieri di Nettuno.

I sogni, gli incubi, le visioni che ci appaiono in stati di coscienza diversi sono i riflessi della nostra psiche. Ma per governare tale potenza occorre fermezza e la conoscenza delle correnti da cui invisibilmente è generata e da cui inaspettatamente emerge. Essi possono paragonarsi ai nostri tempi al dilagare di visionari, santoni, spiritisti, spiritualisti ed isterici di ogni tipo privi di attraccamento, misura e direzione, vittime delle loro stesse tremende visioni.

Coloro che inavvertitamente forzano le porte della percezione psichica spesso accusano illusioni di grandezza: Secondo Pausania il Periegeta, scrittore greco antico vissuto intorno al II secolo d. Le immagini, le visioni, le cantilene trasmesse dalle Pizie provengono dal mare sotterraneo, immenso, nascosto ma onnipresente di Nettuno. Allora il pellegrino, a cui si sono aperti gli spiragli della coscienza cosmica, deve attraversare con pazienza, fermezza ed umiltà una serie di prove: Elisabeth Mantovani. Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Disambiguazione — Se stai cercando altri significati, vedi Tridente disambigua. Questa voce o sezione sull'argomento armi bianche non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. URL consultato il 19 marzo Altri progetti Wikizionario Wikimedia Commons. Portale Araldica. Portale Guerra. Estratto da " https: Armi inastate Figure araldiche Equipaggiamento dei gladiatori Armi bianche dell'Europa sud-occidentale Culto di Poseidone.

Categorie nascoste: Senza fonti - armi bianche Senza fonti - agosto

Poseidone - Wikipedia

Posidone (o Poseidone; gr. Secondo un antico mito, nella divisione del mondo tra i figli di Crono, a Posidone spettò il mare e in genere il regno delle acque. Visto che la figura di Poseidone è in stretta relazione sia con il mare che con i .. con le ninfe marine sul trono d' oro e tiene il tridente, simbolo del suo potere. Denominato Nettuno nella mitologia romana, Poseidone, fratello di Zeus era il Dio del Mare. Ma anche il protettore dei cavalli e colui che scatena i terremoti. Quando il dio emergeva dal mare lo faceva armato di tridente, con un carro trainato da cavalli bianchi e con una scorta di delfini e tritoni. Il simbolo di Poseidone. Animali sacri al dio erano i cigni (simbolo di bellezza), i lupi, le cicale (a .. Nettuno Poseidone per i greci, dio mare, invocato dai marinai per ricevere protezione. Il simbolo di Nettuno è l'unica cosa chiara sul tema di Nettuno. pianeta, che identifica Nettuno come il dio delle acque (in greco Poseidone. Le sue qualità rimangono invariate anche se nei primi culti associati a Poseidon non si parla espressamente di una divinità del mare.

Toplists